Le meraviglie del mare

Arianna e Gabriele sono appena arrivati in un borgo marinario della Liguria, mentre cercano di ambientarsi si accorgono che in mare non ci sono solo bambini che giocano ma anche moltisime meraviglie inattese, è sufficiente osservare il mare per scoprirne sempre di nuove, è la Biodiversità. Ogni creatura si presenta intornando un personalissimo rap.

Questa storia musicale è stata scritta dai bambini della Classe III B della Scuola primaria E. Fermi 2015 Istituto comprensivo Bogliasco Pieve Sori, ed è la vincitrice del concorso letterario abbinato al Ninin Festival di Bogliasco.

La versione audio è stata realizzata grazie a EDILIZIA MUSICALE e Fabrizio Cosmi con la collaborazione di JUNIOR STUDIO di MATTEO MIGONE
I rap sono stati cantati da LAYLA CEROSILLO

 

Cosa insegna: 
I protagonisti di questa storia si trovano a scoprire il loro ambiente. "Che cosa vuol dire osservare? Vuol dire guardare attentamente le cose." E' così che comincia l'esplorazione del mare - Guardare e osservare sono cose importanti per scoprire ogni giorno qualcosa in più. Dopo molte scoperte entusiasmanti fatte sotto il pelo dell'acqua tra gli scogli non resta che constatare la miriade di forme viventi, tutte speciali. Questa storia è un gioioso invito all'osservazione ed alla salvaguardia dell'ambiente, rivolto dai bambini a tutti quanti.
Lettore: 
Anna Morchio
Illustratore: 
Anna Morchio
Lingua favola: 
italiano
A partire da: 
4 anni
Anteprima: 
Durata (minuti): 
13
Prodotti correlati: 
Il mondo di Sofia
0.00€

Condividi

Prodotti correlati

FAQ

Hai domande su come acquistare le nostre favole o come diventare un autore?

Leggi le FAQ

Diventa un autore!

Ti diverti a scrivere favole e vorresti pubbilcarne qualcuna?
Pubblica le tue creazioni sul nostro sito.

Registrati
ma prima leggi il regolamento

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email

Contattaci

Se vuoi contattarci per informazioni, suggerimenti o domande inviaci una richiesta o scrivi a info@labottegadellefavole.it, ti ricontatteremo nel minor tempo possibile.